rivista di studi filosofici
rivista di studi filosofici

WorldSSP300, Zanca si conferma in grande forma a Barcellona

È mancato ancora l’arrivo in zona punti, ma quel che è certo è che se il pilota riminese continuerà in questa direzione, arriverà ben presto 

di Luca Tealdi

 

Alessandro Zanca ha concluso il weekend di Barcellona con un ventiduesimo e un ventottesimo posto: il pilota riminese arrivava in Spagna dopo l’ottima prestazione di Magny-Cours, dove aveva sfiorato l’arrivo in zona punti. In Catalunya è andata diversamente: dopo il trentacinquesimo tempo in Superpole, crono che lo ha costretto alla partenza dalla pancia del gruppo, Zanca ha tirato fuori il coniglio dal cappello e in gara uno ha concluso ventiduesimo. Oltre dieci posizioni recuperate, pur facendo fatica a superare in curva, per un piazzamento che ha confermato lo stato di crescita dell’alfiere del Kawasaki GP Project team. Nella seconda corsa di domenica, scattata alle 13:45, il diciassettenne romagnolo ha come di consuetudine scalato la classifica cominciando a recuperare sempre più posizioni. La bandiera a scacchi ha fermato la sua rincorsa verso la top15 in ventottesima piazza, posizione con cui il pilota italiano si è lasciato alle spalle il sesto appuntamento stagionale per guardare alla prossima importante sfida.

 

Zanca approdava sul circuito spagnolo fresco delle buonissime prestazioni ottenute appena due settimane prima in Francia e ancor più motivato nel voler raggiungere la zona punti. Cosa che non gli è riuscita, ma il fine settimana catalano è stato la dimostrazione di come Alessandro stia conquistando sempre più confidenza con la moto. C’è anche da aggiungere che il quinto round lo ha visto partire notevolmente più avanti, dalla ventiseiesima casella, mentre questa volta il numero cinquantanove ha dovuto accontentarsi di scattare ben dodici posizioni più indietro e di fatto ciò ha complicato la sua rincorsa verso l’arrivo tra i primi quindici. Non si discute sul fatto che, partendo più avanti (come a Magny-Cours per esempio), Zanca riuscirà a lottare e fare sua la tanto ambita zona punti

 

Archiviato il Catalunya Round, adesso attendono Alessandro gli ultimi due appuntamenti stagionali, uno dopo l’altro: dal 24 al 26 a Jerez, dall’1 al 4 ottobre a Portimao. E non c’è dubbio che fino ad allora Zanca continuerà a lavorare per raggiungere i suoi obbiettivi e per il gran finale sarà più pronto che mai. 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2015 - Essere & Pensiero - Testata giornalistica online ai sensi dell'art. 3-bis del d.l. 63/2012 sull'editoria convertito in legge n. 103/2012 - Direttore Responsabile: Francesco Pungitore