rivista di studi filosofici
rivista di studi filosofici

La MotoGP nel ricordo di Fausto Gresini

A Losail un minuto di silenzio in suo nome con l'omaggio da parte del paddock intero

di Luca Tealdi

 

Poco prima dell’inizio della gara d'esordio della Moto3 2021 sul circuito di Losail, in Qatar, tutta la MotoGP si è riunita davanti al box del team Gresini in nome di Fausto, scomparso lo scorso 23 febbraio: un tributo, un momento commemorativo da parte del paddock intero unito nel ricordo vivo del grande campione. Un minuto di silenzio davanti al box del suo team, la RS-GP con accanto la Kalex Moto2 e la Honda Moto3, il cartello con sù la sua foto di campione del mondo in 125, l’hastag #CiaoFausto e un sincero applauso al termine della cerimonia. 
Un momento di forte emotività per ricordare, poco prima di scendere in pista e fare ciò che Fausto amava più di ogni altra cosa. 

Melandri: “Una grossa perdita, lo conoscevo da quando avevo 9 anni”.

Sulla piattaforma di streaming Dazn le voci di Niccolò Pavesi e Marco Melandri hanno raccontato la cerimonia non dimenticando il valore di Fausto. “Ho vissuto con lui i momenti più belli della mia carriera, avevamo un profondo rapporto di amicizia. È stata una grossa perdita per il paddock, uomini sinceri come lui ce ne sono pochi” ha detto Melandri, che ha poi parlato del suo primo ricordo di Fausto: “Nel '91 ci fu una gara di minimoto a Forlì. C’erano tutti i piloti del mondiale e c’era anche Gresini. Da quel momento ho iniziato a sognare di essere uno di loro. Avevo nove anni. Ho ancora le foto di quella giornata”.


#CiaoFausto 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2015 - Essere & Pensiero - Testata giornalistica online ai sensi dell'art. 3-bis del d.l. 63/2012 sull'editoria convertito in legge n. 103/2012 - Direttore Responsabile: Francesco Pungitore