società, filosofia, scienza, etica e politica
società, filosofia, scienza, etica e politica

Vivere sani fino a 100 anni

I consigli del dottor Roberto Antonio Bianchi 

“L'alimentazione occidentale attualmente diffusa nel mondo si presenta con colori e gusti molto piacevoli e allettanti tuttavia non protegge le popolazioni dalle malattie poiché squilibrata e promossa da notevoli interessi commerciali”. Ad affermarlo è il dottor Roberto Antonio Bianchi, notissimo medico chirurgo esperto di fama internazionale in scienza dell'alimentazione, specialista in igiene e medicina preventiva e in medicina del lavoro. Da diversi anni il dottor Bianchi dirige con successo la clinica Casa Salute, a Cremona, dove studia e applica con enorme successo le terapie naturali mondiali per curare, in modo non invasivo, pazienti affetti da patologie anche gravi. Per il gruppo editoriale Macro ha recentemente pubblicato il libro “Ricette per vivere sani fino a 100 anni”. Un volume che si apre, non a caso, con la celebre massima di Ippocrate: “Fa' che il cibo sia la tua medicina e la medicina il tuo cibo”. Abbiamo avuto modo di incontrare il dottor Bianchi al “Sana 2015” di Bologna e, in quella occasione, ci ha concesso una breve intervista.
Dottor Bianchi, qual è il contenuto di questa sua pubblicazione?
“Questo libro contiene consigli pratici e ricette ed è rivolto a coloro che desiderano mantenersi in salute attraverso una sana alimentazione”.

L'alimentazione mediterranea ci aiuta a rimanere sani più a lungo?
“Le popolazioni la cui dieta si basa sulla cucina mediterranea tradizionale sono più longeve e godono di una maggiore protezione nei confronti delle malattie cardio-cerebro-vascolari, prima causa di morte nel mondo”.
Qual è il segreto di questa dieta?
“L'alimentazione mediterranea è costituita al 90 per cento da alimenti vegetali, spesso ottenuti secondo il sistema della coltivazione biologica o di produzione locale artigianale, senza additivi chimici. Consumare cibi vegetali, insieme a una sana e regolare attività fisica, rappresenta un fattore di protezione decisamente superiore a qualsiasi altro metodo. In questo libro insegniamo in modo semplice come sostituire la stragrande maggioranza degli alimenti di origine animale con cibi prettamente vegetali”. 
Dunque, un consiglio conclusivo?
“La scelta più saggia consiste nel nutrirsi in modo ampio e variato rispettando le dovute proporzioni per evitare carenze o eccessi, piuttosto che saltare da una moda alimentare all'altra. Una cosa è certa, ortaggi e frutta non devono mai mancare nella nostra razione alimentare quotidiana. Sono alimenti antitossici, perché attraverso un abbondante apporto di fibre, sali minerali e vitamine partecipano alla prevenzione delle malattie cronico-degenerative e mantengono attivi gli organi di eliminazione del nostro corpo”.

 

[VIDEO]

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2015 - Essere & Pensiero - Testata giornalistica online ai sensi dell'art. 3-bis del d.l. 63/2012 sull'editoria convertito in legge n. 103/2012 - Direttore Responsabile: Francesco Pungitore