società, filosofia, scienza, etica e politica
società, filosofia, scienza, etica e politica

Torna a Padova il Festival dell'Oriente

Stand, show, incontri e seminari con tantissime novità

Immergersi nelle culture e nelle tradizioni di un Continente sconfinato. Il 27, 28, 29 novembre, il 5, 6, 7, 8 e 11, 12, 13 dicembre, il Festival dell’Oriente torna a Padova, presso il complesso fieristico Padova Fiere. Mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, gastronomia tipica, cerimonie tradizionali, spettacoli folklorisitici, medicine naturali, concerti, danze e arti marziali si alterneranno nelle numerose aree tematiche dedicate ai vari paesi in un continuo ed avvincente susseguirsi di show, incontri, seminari ed esibizioni. 

Interagisci e sperimenta gratuitamente decine di terapie tradizionali, visita il settore dedicato alla salute e al benessere con i suoi padiglioni dedicati alle terapie olistiche le discipline bionaturali, lo yoga, ayurvedica, fiori di bach, theta healing, meditazione, spazio vegano, reiki, massaggi, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, bio musica, rebirthing, integrazione posturale, e molte altre ancora. Lasciati trasportare nella magia dell’oriente: India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia, Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet.
Nei padiglioni del Festival dell’Oriente verranno presentate, in contemporanea nei diversi palchi e nelle decine di aree tematiche dedicate ai nuovi e vecchi paesi, le Cerimonie tipiche e le Tradizioni d’Oriente. Dalla vestizione del Kimono alla Cerimonia del the, dal circo Cinese ai massaggiatori tradizionali Tailandesi dagli Origami all’Ikebana, dalla Cerimonia del Mandala al Matrimonio indiano, dai contorsionisti Vietnamiti alla Pittura su stoffa, alla cura dei Bonsai, dal Cerimoniale dei guerrieri indiani alla Capanna sudatoria, dal Teatro NO ai Maestri gourmet Giapponesi dal Carving alle lanterne galleggianti e un infinità di altre in un percorso coinvolgente alla scoperta delle culture e del folklore di paesi lontani e affascinanti. Un susseguirsi ininterrotto di oltre 400 spettacoli, esibizioni, dimostrazioni, seminari e show che si articoleranno da mattina sino a sera nei padiglioni e nelle decine di aree tradizionali che rappresentano il cuore pulsante della manifestazione per uno spettacolo straordinario e davvero imperdibile.
Atmosfere magiche e ovattate si inseguono nei numerosi e affollatissimi mercati tradizionali e nei vari bazar orientali che vedranno, in questa edizione, oltre 500 espositori di prodotti tipici provenienti dai paesi orientali di tutto il mondo.
Il pubblico potrà perdersi tra stoffe, vestiario, borse, calzari, tessuti, monili, gioielli antichi, amuleti, incensi, candele, oli essenziali, tattoo, oggettistica da interni ed esterni, mobilio, elementi di arredo, quadri, tappeti, arazzi, pietre, vasi, ceramiche, statue, libri, prodotti di erboristeria, infusi, spezie, thè, campane tibetane, gong, sari, kimoni, scatole cinesi, lacche giapponesi, calligrafie, promozione viaggi, creme, prodotti vegani biologici e naturali, ed un’infinità di molti altri ancora interamente dedicati all’oriente.

Sarà possibile degustare i prodotti tipici della cucina orientale Tailandese, Indiana, Giapponese, Cinese, Mongola, Tibetana, Nepalese, dello Sri Lanka e di tutte le nazioni presenti in una grande area preallestita oppure direttamente nei loro stand.
Ascoltare i concerti dei grandi intepreti del Sol levante, lasciarsi rapire dalle sinuose danze orientali, dal folklore tradizionale di tutti i paesi presenti, partecipare ai numerosissimi convegni sulla salute e il benessere, prendere parte agli incontri interreligiosi, sperimentare gratuitamente decine e decine di massaggi, discipline per il benessere e l’integrazione corpo mente.
Partecipare ai numerosi corsi organizzati con alcuni dei piu grandi maestri ed esperti. Una novità di questa edizione assolutamente da non perdere.
L’arte dei tamburi giapponesi, le lezioni dei Maestri del the, la preparazione dei sushi, le danze orientali, la scrittura tradizionale, l’arte dell’ikebana, il confezionamento e la cura dei bonsai, i massaggi delle varie tradizioni, il tai chi chuan, lo yoga e un infinità di altri.
Un grandissimo, unico e formidabile happening dedicato al mondo orientale ed a tutti i suoi aspetti tradizionali e moderni.
Dopo il successo della prima edizione, il Festival dell’Oriente di Padova cresce sia nelle dimensioni che nelle novità presenti, che fanno di questa edizione qualcosa di davvero speciale ed imperdibile.
Ecco alcune delle principali novità di questa seconda edizione 2015:

  • Un nuovo padiglione si aggiunge a quelli già presenti l’anno passato, aumentando così sensibilmente la superficie dei metri quadrati occupati per poter accogliere le numerose novità in serbo per questa edizione;
  • Un palco interamente dedicato ai temi della Salute e del Benessere ed una nuova area tatami dove si svolgeranno numerosi workshop, dimostrazioni, lezioni e seminari;
  • La presenza dell’Holi Festival, la divertentissima festa del colore tipica della tradizione spirituale Indiana e reinterpretata dal Festival dell’Oriente in chiave Bollywood, che si terrà ogni domenica pomeriggio negli spazi all’aperto del complesso fieristico;
  • Il settore delle Arti Marziali si arricchisce di alcune importanti novità, con la presenza di numerose conferenze e con una nuova accattivante location arricchita da alcune statue dei monaci Shaolin, una fedele riproduzione della famosa statua commemorativa di Bruce Lee ad Hong Kong e vari altri elementi coreografici;
  • Un’area appositamente dedicata a bambini e famiglie, dove i più piccini potranno riempire il Festival con la dolcezza dei loro sorrisi ed il loro stupore, giocando e divertendosi con oltre venti peluche di panda giganti e con l’animazione della simpatica mascotte Kung Fu Panda;
  • Una novità davvero interessante è rappresentata poi dalle splendide mostre di abiti tradizionali Cinesi, Giapponesi, Coreani, ecc.: vestiti da giorno, da sera, da cerimonia, da matrimonio, intessuti con colori e decorazioni eccezionali;
  • All’interno dell’area dedicata all’India si potranno ammirare imponenti statue di Buddha di varie dimensioni e fattura, all’ombra delle quali i monaci Buddhisti officeranno il rito del Mala, il bracciale sacro che verrà da loro benedetto e successivamente legato al polso dei visitatori come simbolo di buon auspicio;
  • Una mostra suggestiva e spettacolare, composta da oltre 20 statue che raffigurano parte del celebre “Esercito di terracotta”, collocato nel Mausoleo funebre del primo imperatore Cinese Qin Shi Huang allo scopo di proteggerlo ed accompagnarlo nell’Aldilà;
  • Una nuova straordinaria area culturale dedicata ad usi e costumi della Thailandia, con una tipica Pagoda sotto la quale si svolgeranno moltissime attività tradizionali: dal ricamo degli ombrellini all’arte del Fruit Carving, dalla curiosa mostra gastronomica di insetti caramellati ai tipici massaggi eseguiti da oltre 20 operatrici qualificate e molte altre ancora;
  • L’area culturale Giapponese si arricchisce con la riproduzione di un’abitazione tradizionale con giardino e laghetto Koi, all’ombra della quale si potrà assistere a dimostrazioni di cerimonie tradizionali eseguite da maestre Giapponesi: Ikebana, Shodo, Origami, vestizione del Kimono, cerimonia del té Cha No Yu e molte altre, tutte da vivere in prima persona da protagonisti;
  • Un’affascinante mostra di armature tipiche dei Samurai Giapponesi, i mitici guerrieri aristocratici del Giappone feudale che rappresentavano le guardie del corpo dell’Imperatore;
  • La riproduzione di alcune strutture tipiche della tradizione architettonica dei diversi paesi d’Oriente, tra cui le tipiche Pagode Cinese, Nepalese e Coreana o i tradizionali archi sacri, tra cui il Paifang Cinese, il Hong -Sal Mun Coreano ed il Torii Giapponese, tramite il quale, secondo le leggende, la Dea del Sole Amaterasu lascia la Terra durante un’eclissi solare e vi fa ritorno una volta conclusasi; e tantissime altre novità, per un evento assolutamente imperdibile!
Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2015 - Essere & Pensiero - Testata giornalistica online ai sensi dell'art. 3-bis del d.l. 63/2012 sull'editoria convertito in legge n. 103/2012 - Direttore Responsabile: Francesco Pungitore