rivista di studi filosofici
rivista di studi filosofici

Un corso per diventare cuoco vegan

Tre livelli per una formazione professionale completa

Sta per prendere il via il Primo Corso di Formazione Professionale di Cuoco Vegan e Alimentazione Naturale, secondo i Saperi e Sapori della Tradizione Mediterranea, dell' Ayurveda e della Macrobiotica. Si svolgerà a Napolo ed è diviso in tre livelli interdipendenti fra loro ma completi ognuno. Durata di ogni livello, un anno solare, da gennaio a dicembre, con frequenza di un fine settimana al mese di tanta pratica in cucina e studio.
Primo livello (obbligatorio per tutti) certifica come cuoco vegan di gusto e ben-essere per: ristorazione pubblica, catering, cucina a domicilio per famiglie ed eventi.
Secondo livello (a scelta) certifica come cuoco vegan in cucina terapeutica e sociale. Prevenzione: la salute a tavola. La cucina per le varie fasce d'età dallo svezzamento alla terza età. La cucina per l'età scolare e la refezione scolastica, per la salute, lo sviluppo armonico, la socializzazione e l'apprendimento di bambini e ragazzi. Cucina sportiva per le squadre professionali e amatoriali e per i singoli sportivi. Cucina di sostegno alle cure mediche: a domicilio o presso strutture ospedaliere o case di cura pubbliche e private, case per anziani, case famiglia, stazioni termali.
Terzo livello (a scelta) certifica come cuoco vegan in cucina energetica e spirituale. Cucina per armonizzare i chakra; cucina per i diversi yoga e le loro varie tecniche; cucina per la meditazione, per il tai-chi-chuan, per l'aikido, per la danza, per il massaggio ayurvedico, per lo shiatsu e per le varie discipline e pratiche psicofisichenergetiche e spirituali; la cucina per i sette temperamenti e le diverse tendenze psicologiche; cucina per ritiri, seminari e corsi delle varie discipline. 
Per informazioni: Scuola di Yoga Integrale, Napoli, via A.Scarlatti 209g, tel. 340.7830920.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 2015 - Essere & Pensiero - Testata giornalistica online ai sensi dell'art. 3-bis del d.l. 63/2012 sull'editoria convertito in legge n. 103/2012 - Direttore Responsabile: Francesco Pungitore